Il titolo del post fa un po’ il verso alla locuzione “Il diavolo e l’acquasanta” che si usa per dire di due cose che non c’entrano nulla tra di loro. Invece se nel 2011 ho incominciato ad occuparmi di acquaponica e poi sono diventato Presidente di “Akuadulza”.

Proprio in quell’anno lessi di un ex giocatore di Basket americano, tale Will Allen, con trascorsi anche in Europa, in Belgio se non ricordo male, che si era conquistato la citazione di “Time” come una delle 100 persone più influenti del Mondo. Incuriosito dal fatto che si potesse raggiungere un ruolo così importante “massaggiando” una palla a spicchi ho iniziato ad approfondire e mi si è aperto un universo sconosciuto.

La storia di Will  l’ha raccontata molto bene Elizabeth Royte per il New York Time nel 2009 io l’ho ripresa nel 2012 in un post per il mio blog personale, la trovate qui, ma vale la pena di essere ricordata in questi giorni in cui perché Will, già inserito nella “Hall of Fame” della sua Università è stato premiato lo scorso weekend sul campo dall’Università di Miami per la sua carriera.

Tornando ai miei fatti personali, ora il parquet, per ragioni anagrafiche, lo frequento proprio poco, ma come Will Allen mi sono dato all’acquaponica, forse all’agricoltura urbana e forse mi attende da qualche parte un collaboratore di un quotidiano locale per un’intervista! 🙂

Mario Brignone

Presidente di “Akuadulza”