PARTE 3 – UNITA DI COLTIVAZIONE IN ACQUA PROFONDA (DWC)

Diagramma di flusso dell’acqua
1) L’acqua scorre per gravità dalla vasca dei pesci al filtro centrifugo e al biofiltro.
2) L’acqua viene pompata, utilizzando la pompa sommersa, dal biofiltro alla vasca dei pesci (80% del flusso) e nelle vasche DWC (20% del flusso).
3) L’acqua ritorna dalle vasche al biofiltro.

1. PREPARAZIONE DELLA VASCA DEI PESCI
(come spiegato per i letti di crescita nei i paragrafi 1 e 2).

2. PREPARAZIONE DEL SEPARATORE MECCANICO E DEL BIOFILTRO
(come spiegato per i sistemi NFT nei paragrafi 1-4).

3. RICAVARE 3 CONTENITORI DWC DA 2 SERBATOI IBC
(come spiegato nel paragrafo 4).

4. FASI INIZIALI PER LA COSTRUZIONE DI UN SISTEMA DWC
Seguire i passaggi contenuti nelle sezioni precedenti per impostare la vasca dei pesci, il separatore meccanico, il biofiltro e 3 vasche DWC da 2 serbatoi IBC. Una volta completata, procedere all’assemblaggio delle vasche DWC. Per il sistema DWC è stato utilizzato il serbatoio IBC tagliato mentre il serbatoio di raccolta delle unità a letto di crescita può essere utilizzato come quarta vasca. Per installare la quarta vasca saranno necessari componenti supplementari e ulteriori impianti idraulici.

5. ASSEMBLAGGIO DELLE VASCHE DWC
5.1 – Posizionare i blocchi di calcestruzzo secondo le distanze descritte nella figura 1a. La Vasca dei pesci dovrebbe essere sollevata da terra di circa 15 cm usando i blocchetti in calcestruzzo. Poi, posizionare i tre letti di crescita (inclusi i telai metallici di supporto) sopra i blocchi come mostrato in (figura 1b) (assicurarsi che i letti di crescita siano ben fermi sulla parte superiore dei blocchi, altrimenti regolare leggermente il posizionamento dei blocchi sottostanti).

6. PREPARAZIONE DEI TUBI DI SCARICO NEL BIOFILTRO
Per realizzare tre tubazioni di scarico sono necessari i seguenti materiali:
• 3 spezzoni da 24 cm di tubo in PVC (Ø 25 mm)
• 3 nipples flangiati (Ø 25 mm)
• 3 raccordi in PVC, femmina (1 pollice – 25 mm)
• 1 gomito in PVC, femmina (1 pollice – 25 mm)
• 1 raccordo a T in PVC (25 mm – 1 pollice [femmina] – 25 mm)
• 3 guarnizoni in gomma (Ø 25 mm)
6.1 – Prendere ciascuna vasca DWC e contrassegnare i punti centrali nella parte inferiore della vasca. Praticare un foro del diametro di 25 mm in ogni punto centrale e inserire il connettore da 25 mm con la guarnizione in gomma posta all’interno del letto di crescita. Stringere entrambi i lati del connettore utilizzando una chiave (vedere figure 2-4).

6.2 – Avvitare il raccordo PVC, femmina (da 1 pollice – 25 mm) sul nipples (Ø 25 mm) all’interno dei serbatoi e quindi inserire il tubo di scarico verticale nell’adattatore. Ricordarsi di tagliare cinque fessure longitudinali sull’estremità superiore del tubo verticale di scarico per evitare l’intasamento del tubo (figure 5-6).

6.3 – Poi collegare sotto la vasca DWC il gomito in PVC femmina (25 mm – 1”) al nipples più lontano dalla vasca dei pesci (figure 7-10). Quindi fissare i restanti due connettori a T in PVC (25 mm – 1” [femmina] – 25 mm) ai nipples sotto le altre due vasche. Prendere tre pezzi di tubo in PVC (Ø 25 mm), di 1 m di lunghezza ciascuno, e collegare il gomito ai due connettori a T
al di sotto delle vasche (figure 11 e 12).

6.4 – Infine, effettuare un foro da 25 mm nel lato del bidone del biofiltro usando la fresa a tazza posizionandosi almeno 15 cm sotto l’altezza del tubo di scarico verticale delle vasche di coltivazione e inserire nel biofiltro una raccordo filettato con collare da 1 pollice. Quindi, collegare un gomito in PVC (25 mm – 1 pollici) al raccordo filettato e poi prendere un altro pezzo di tubo in PVC (25 mm) e collegarlo al raccordo a T sotto il serbatoio A (figure 13 e 14).

 

7. MONTAGGIO DELLA POMPA SOMMERSA
Per questa unità, la pompa sommersa è posizionata sul fondo del bidone biofiltro (figure 15 e 16).

Da quì l’acqua viene pompata in due direzioni: verso le 3 vasche DWC e verso la vasca dei pesci. L’80 per cento dell’acqua scorre verso la vasca dei pesci, mentre il 20 per cento del flusso nelle vasche delle piante. I rubinetti vengono utilizzati per controllare il flusso d’acqua in ogni posizione (figura 17).

8. POMPAGGIO ALLA VASCA DEI PESCI E ALLE VASCHE DWC

8.1 – Collegare la pompa sommersa a uno spezzone di tubo in polietilene (25 mm) usando un raccordo (1 pollice femmina – 25 mm), o qualsiasi altro raccordo che si adatta alla pompa. Il tubo dovrebbe essere lungo almeno 1 metro. Inserire una connessione a T (25 mm) alla fine del tubo che permette l’acqua di scorrere alla vasca dei pesci e nelle vasche di coltivazione (figura 18).
8.2 – Collegare ad una estremità della connessione a T un tubo (Ø 25 mm) abbastanza lungo per raggiungere la vasca dei pesci. Se possibile, utilizzare il tubo flessibile per evitare la necessità di raccordi a gomito, che riducono la capacità di pompaggio della pompa (figura 19). Montare un rubinetto (Ø 25 mm) alla fine del tubo per controllare il flusso dell’acqua nella vasca dei pesci.

8.3 – Successivamente, prendere circa 3,5 metri di tubo di polietilene (Ø 25 mm) e collegare un’estremità all’uscita rimanente della connessione a T (Ø 25 mm) proveniente dalla pompa nel biofiltro. Quindi prendete il tubo da 3,5 metri e posizionatelo lungo le vasche DWC. Ad ogni vasca in un angolo, aggiungere un a raccordo a T (25 mm – ¾ “- 25”), un rubinetto (maschio da ¾ di pollice – ¾ di pollice femmina) e un gomito in PVC (25 mm – ¾ di pollice maschio) per permettere all’acqua di fluire in ogni vasca (figure 20-22). Nella vasca finale più lontano dalla vasca dei pesci utilizzare un gomito in PVC (Ø 25 mm – ¾ di pollice femmina) invece del connettore T. Assicurarsi di fissare i tubi al telaio metallico mediante fascette di plastica.

9. INSTALLAZIONE DELLA POMPA DELL’ARIA E DELLE PIETRE POROSE
9.1 – Per questa unità, la pompa dell’aria viene utilizzata per insufflare l’aria nelle vasche DWC. La pompa deve essere posta in una scatola protetta nel punto più alto del sistema (idealmente fissata a lato della vasca dei pesci) (figura 25). Prendere 4-6 m di tubo per l’aria da 8 mm. Collegarne una estremità alla pompa dell’aria e posare il resto del tubo da 8 mm lungo tutte le vasche. In ogni serbatoio, fare un foro da 8 mm appena sotto (1-2 cm) il bordo superiore e infilare in ogni foro il tubo da 8 mm.
9.2 – Collegare le pietre porose al tubo da 8 mm e posizionarle accanto al flusso d’acqua di ingresso per garantire nella vasca la piena saturazione dell’ossigeno. Ripetere la stessa connessione del tubo dell’aria anche per la vasca dei pesci (figure 23, 24 e 26).

9.3 – Collegare i tubi al telaio metallico con le fascette in plastica.

10. PREPARAZIONE DELLE ZATTERE
Principi e regole pratiche per realizzare le zattere di polistirolo:
• Tutta la superficie dell’acqua nelle vasche di coltivazione deve essere completamente coperta (senza alcuna esposizione alla luce).
• Scegliere lastre in polistirolo di almeno 3 cm di spessore per sopportare meglio il peso delle piante e dei frutti.
• Il polistirolo non deve rilasciare alcuna sostanza tossica nell’acqua (assicurarsi che sia adatto per la produzione alimentare o di qualità alimentare). Può anche essere utilizzato anche il compensato verniciato.
• Le dimensioni dei fori e la distanza delle piante dipendono dal tipo di ortaggi da piantare.
La dimensione del foro di impianto può variare da 16 mm (per coltivare piantine direttamente nelle zattere senza tazze [figura 28]) fino a 50 mm. a seconda dalla dimensione delle tazze disponibili (figura 27).

10.1 – Posizionare il polistirene sopra le vasche DWC e disegnare le linee del bordo. Con un coltello affilato tagliare lungo il profilo disegnato dalle vasche (figure 29-31).

10.2 – Praticare i fori per le piante (figure 34 e 35) utilizzando una fustella circolare (figure 36 e 37). Insieme ai fori di impianto, assicurarsi di fare in ciascuna vasca un foro per il tubo di riempimento (figure 32 e 33).

11. CONTROLLI FINALI
Una volta che tutte le parti del sistema sono in posizione, riempire la vasca dei pesci, i filtri e le vasche DWC (figure 38-43) con acqua e far funzionare la pompa per controllare eventuali perdite nel sistema. Se si rilevano perdite, eliminarle immediatamente.
• Serrare i collegamenti idraulici.
• Controllare tutti i filtri e i rubinetti in entrambi i filtri.
• Applicare Teflon alle connessioni filettate.
• Accertarsi che tutte le valvole siano nella loro corretta posizione.

Fissare tutti i tubi rimanenti con le fascette di plastica (figure 45-46). Infine, controllare le portate dell’acqua che scorrono in ogni vasca DWC. Sapendo che il volume di ogni vasca è di circa 300 litri, e che la portata ideale per ogni canale dovrebbe essere 75-300 litri all’ora in base al tempo di permanenza di 1-4 ore come indicato nel capitolo 4 di questa pubblicazione. L’afflusso  dell’acqua può essere misurato usando un cronometro e un contenitore vuoto di plastica da 1 litro (figura 44). A 75 litri/ora il contenitore da 1 litro dovrebbe riempirsi in 48 secondi, a 300 litri/ora in 12 secondi. Una volta che tutte le perdite sono eliminate e l’acqua scorre attraverso tutti i componenti dell’unità, cominciare a ciclare l’unità utilizzando l’ammoniaca per stimolare la colonizzazione dei batteri nitrificanti (vedi capitolo 5 di questa pubblicazione)

Processo di trapianto con tazze (figure 47-51) e senza tazze (Figura 52)

Sistema finito

Condividi con i tuoi amici